Seleziona una pagina

Come stirare il lino nel modo corretto

Stirare correttamente un capo di abbigliamento rappresenta un’operazione non sempre semplice da attuare, anche in riferimento al materiale di cui è fatto, in particolare qui vi forniamo una guida utile a realizza una corretta stiratura del lino, uno dei materiali più importanti ed apprezzati in circolazione, con cui sono realizzati tantissimi capi che ogni giorno indossiamo.

In che cosa consiste il lino

lino fibra per tessutiPrima di passare ad analizzare come stirare il lino, vediamo cos’è tale materiale. Il lino è un fibra naturale che si ricava dal Linum usitatissimum e in particolare dal suo libro, la cui lunghezza è minima e compresa fra i 20 e i 30 millimetri.

Si tratta di un materiale pregiato e molto resistente, inoltre risulta ideale per i capi di abbigliamento da indossare in particolare nella stagione estiva in quanto possiede le peculiarità di essere fresco e piuttosto leggero, per questo ci consente di avere una sensazione di piacevolezza nell’indossarlo.

Tuttavia l’operazione della stiratura del lino non è proprio semplice, anche perchè appena indossato tende a sgualcirsi con facilità, per questo andiamo a vedere qui di seguito quali sono i comportamenti da assumere per realizzare tale operazione nel miglior modo possibile.

Come avviene la stiratura del lino

Prima di tutto per rendere la stiratura meno problematica, è importante la fase che la precede, ossia quella del lavaggio, infatti un suo corretto svolgimento semplifica la stiratura.

Il lavaggio può avvenire anche ad alte temperature, non bisogna esagerare con la centrifuga in modo da evitare la formazione di pieghe non rimediabili poi con il ferro da stiro.

Poi viene l’asciugatura da effettuare all’ombra nelle ore fresche della giornata (e non al sole come erroneamente pensano molti), per poi ritirare l’indumento di lino quando è ancora leggermente umido.

come stirare il linoA questo punto si passa alla fase della stiratura, l’uso del ferro da stiro può essere agevolato dall’utilizzo di prodotti, come ad esempio l’amido di riso, capaci di rendere il tessuto meno resistente al passaggio dello stesso.

In presenza di una piega che si è formata da sola, non bisogna insistere con il passaggio sopra l’indumento a secco, ma è consigliabile inumidire (o comunque bagnare) con il vapore la piega, per poi procedere con la stiratura classica mediante il passaggio del ferro, che in questo caso sarà in grado di eliminare la fastidiosa piega formatasi sul lino.

Una volta effettuati questi passaggi e aver passato il ferro da stiro sia davanti che dietro in relazione al nostro indumento, è necessario appenderlo per bene su una gruccia, in questo modo l’abito non si sciuperà e potrà arieggiare per il tempo necessario a completare l’opera.

Quest’ultima operazione è importante perchè non bisogna mettere subito il capo di abbigliamento in armadio dopo la stiratura, ma è necessario dargli il tempo di eliminare l’umidità rimasta, che ha bisogno di qualche istante ulteriore per essere rilasciata.

A questo punto il lino non ha più segreti per te, e potrai procedere alla sua stiratura avendo una buona riuscita seguendo questa guida, dicendo addio alle fastidiose pieghe tipiche di questo materiale sugli abiti.